Come prepariamo la valigia per il parto?

Quando le mamme in attesa iniziano a pensare alla preparazione della valigia per il parto vuol dire che il momento più emozionante si sta avvicinando! Non c’è un periodo prestabilito, ma dipende molto dall’organizzazione della donna e da cosa la rende più serena. È consigliabile avere la borsa pronta circa dalla 36 settimana di gestazione (un mese prima del termine) e portarla sempre con sé, ad esempio in macchina, se ci si allontana da casa per lunghe distanze o periodi prolungati. Ad un mesetto dal parto avrete scelto il vostro ospedale di riferimento e potrete consultare le indicazioni specifiche di ogni punto nascita. Iniziamo a dare informazioni generali su cosa non dimenticare assolutamente nella valigia per il parto!

Per quanto riguarda l’abbigliamento del neonato, questo va sicuramente adeguato alla stagione. Fondamentali quindi un cappellino per la nascita, body a maniche corte e tutine in ciniglia o cotone a seconda della stagione. Preparate circa 2 cambi al giorno (6-8 in totale); ponete ogni cambio in singole bustine con l’etichetta con il nome del bimbo e magari l’indicazione sul giorno in cui vorreste sia usato (es. 1 cambio) in modo che le persone che vi accompagnano siano facilitate. Per il piccolo aggiungete poi una copertina sempre adatta alla stagione e uno-due asciugamani per il cambio.

Per la mamma invece, meglio prevedere per la degenza camice da notte aperte davanti (per il parto anche una vecchia t-shirt larga!), una vestaglia, un beauty con il necessario per l’igiene personale, asciugamani, ciabatte (meglio in plastica perché lavabili), mutande di rete monouso (ne servono circa 5-6) che userete con gli assorbenti post partum (un pacco può bastare nella maggior parte dei casi). Non occorre acquistare prima coppette assorbilatte, creme per eventuali ragadi o reggiseni per allattamento (la montata lattea provoca un aumento del volume del seno imprevedibile e diverso da donna a donna). Non dimenticate libri, riviste e la vostra musica preferita (in molti punti nascita infatti è possibile ascoltarla durante il travaglio) ed un sacchetto per la biancheria sporca. Rimuovete sempre smalti, piercing e gioielli prima dell’ingresso in ospedale. Fondamentali infine i documenti personali e della gravidanza: carta di identità o passaporto, tessera sanitaria e codice fiscale, cartellina con esami ed ecografie della gestazione, importantissimo il gruppo sanguigno. Sereno parto a tutte!

10 visualizzazioni0 commenti