Test di gravidanza: quando farlo e come funziona?

//Test di gravidanza: quando farlo e come funziona?

Il test di gravidanza è lo strumento utilizzato dalle donne, prima ancora di consultare il ginecologo, per avere conferma o meno di una gravidanza. Si potrà effettuare a casa, nel momento in cui vi è un ritardo del ciclo mestruale.

Il test di gravidanza ha lo scopo di confermare la presenza o meno dell’ormone BETA HCG (ormone prodotto dal corpo di una donna dopo il concepimento) attraverso l’urina.

Come funziona? Dovrete mettere il test sotto il getto di urina per alcuni secondi oppure immergere il test in un contenitore che contiene l’urina. Sarebbe meglio utilizzare la prima urina della mattina in quanto il livello dell’ormone beta HCG, se presente, è più alto. Meglio evitare di bere troppo prima di effettuare il test poiché questo potrebbe diluire troppo le urine e dare un risultato falso negativo (pur essendo incinta l’ormone non viene rilevato).

Nel caso di presenza dell’ormone Beta HCG il test sarà positivo confermando una gravidanza in corso, altrimenti, se l’ormone non è presente, il test sarà negativo. A seconda dei vari test sul mercato, la positività è evidenziata con un segno +, con la doppia linea o con un pallino che si colora. Attenetevi strettamente alle istruzioni sulla confezione!

Il test casalingo è acquistabile in farmacia e al supermercato. Ha un’alta percentuale di affidabilità (attenzione sempre alla data di scadenza!) anche se il prelievo di sangue è l’esame di certezza.
Ci sono due tipi di test ematico:

  • qualitativo e cioè quello più semplice che da esito positivo o negativo e quindi rivela solo la presenza o meno di beta HCG;
  • quantitativo che fornisce la quantità esatta di ormone ed eventualmente il suo andamento nel tempo, informazioni molto utili nella clinica di gravidanze iniziali non fisiologiche. Vengono entrambi prescritti e analizzati dallo specialista ginecologo.

Per avere un risultato affidabile, bisogna eseguire il test di gravidanza sulle urine dopo il ritardo mestruale. I comuni test rilevano infatti valori di ormone superiore a 30-50, escludendo quindi le gravidanze molto iniziali o quelle iniziate, ma non evolutive (falso negativo).


Per maggiori informazioni sul tema trattato in questo articolo o prenotare una visita ginecologica con la Dr.ssa Ambra Garretto è possibile chiamare il numero 347 6910939 o inviare una mail a info@ambragarretto.it

2020-04-14T16:30:46+02:0024 Settembre 2019|Età Fertile|