Gravidanza primi segnali che ti aiutano a capire se sei incinta

//Gravidanza primi segnali che ti aiutano a capire se sei incinta

La maggior parte delle pazienti si accorge di essere in dolce attesa in seguito al ritardo delle mestruazioni e quindi all’esecuzione del test di gravidanza; in alcuni casi però, soprattutto nelle donne che aspettano la cicogna da mesi, si tende a ricercare segni e sintomi anche appena dopo il concepimento. Questi possono essere diversi, variare da donna a donna, e non sempre essere specifici dell0insorgenza della gravidanza; analizziamo i più comuni:

PERDITE EMATICHE VAGINALI
Possono essere rosate, brune o raramente rosso vivo; sono dovute all’annidamento dell’ovulo fecondato nell’ utero (impianto), avvengono dai 6 ai 12 giorni dopo la fecondazione.

PERDITE VAGINALI BIANCASTRE
Sono causate dall’addensamento delle pareti vaginali e possono essere abbondanti, di un liquido di colore biancastro.

MINZIONE FREQUENTE
Nel periodo che va dalla 6° alla 8° settimana, si presenta la necessità di urinare spesso. Questo è dovuto all’azione del progesterone che va a rilassare la muscolatura della vescica e dell’uretra, limitando la capacità di trattenere l’urina.

OLFATTO D’IMPROVVISO SVILUPPATO
Gli ormoni della gravidanza possono condizionare la percezione di alcuni tipi di odore, rendendo sgradevoli quelli che in precedenza non lo erano.

TENSIONE AL SENO
Areole dei capezzoli più scure e grandi, dolore e tensione del seno sono dovuti al fatto che il corpo incomincia a prepararsi alla gravidanza ed al futuro allattamento.

CRAMPI UTERINI
Si possono verificare dolori al basso ventre soprattutto nelle prime settimane, dovuti all’impianto e alla crescita progressiva dell’utero

SBALZI ORMONALI
Gli sbalzi ormonali possono creare maggiore sensibilità e irritabilità umorale, fin dai primi giorni.

STANCHEZZA
si manifesta maggiormente nel primo trimestre. È dovuta ai cambiamenti che il corpo subisce con l’inizio della gravidanza e dall’eccesso di ormoni prodotti. Le pazienti riferiscono più sonno e paradossalmente talvolta maggiore difficoltà a dormire serenamente senza risvegli.

ALTERAZIONE DELL’APPETITO
Gli sbalzi ormonali possono provocare incostanza o elevato appetito.

NAUSEA
La nausea si presenta solitamente dalla 7-8° settimana fino alla 12, ma può verificarsi anche dalla prima. Generalmente infatti migliora dopo il terzo mese. E’ dovuta all’aumentare delle BHCG, l’ormone della gravidanza, Può alterare il gusto e aumentare la sensibilità agli odori. Le pazienti riferiscono di aver meno fame e di conseguenza di mangiare meno e più spesso.

DOLORI ALLA SCHIENA
Compaiono tipicamente nella parte inferiore della spina dorsale e, in alcuni casi, possono durare per tutta la gravidanza. Principalmente sono dovuti all’adattamento del corpo al peso corporeo che cambia e alla modificazione della postura in seguito al cambio del baricentro del corpo.

Attenzione, si può essere incinta senza avere nessuno di questi sintomi che potrebbero apparire in un secondo momento o non comparire mai! I casi dove il test delle urine può dare UN FALSO NEGATIVO sono rari (ovvero sei incinta ma il test è negativo). Ciò può accadere perché l’urina è diluita (magari si ha bevuto troppo) o perché il test è stato eseguito troppo presto rispetto al concepimento.

Se si vuole essere sicuri del risultato, meglio fare un test di gravidanza eseguito con un prelievo del sangue dove viene determinata l’esatta quantità dell’ormone BETA HCG (gonadotropina corionica) nel sangue.


Per maggiori informazioni sul tema trattato in questo articolo o prenotare una visita ginecologica con la Dr.ssa Ambra Garretto è possibile chiamare il numero 347 6910939 oppure inviare una mail ad info@ambragarretto.it

2019-07-25T11:24:33+00:001 Settembre 2019|Età Fertile|